Ecoturismo in Trentino

Viaggi sostenibili, anche in Italia

Se per le vostre vacanze avete scelto il Parco Naturale Adamello Brenta in Trentino, forse lo avete fatto anche per la sua natura incontaminata, per i suoi boschi rigogliosi e per le sue acque limpide, per le distese innevate e per la fauna selvatica.

Là dove ambiente e turismo si intrecciano, la risposta per tutelare e valorizzare il territorio senza nuocere la trovate nell’ecoturismo, che significa: proteggere e promuovere le biodiversità e coinvolgere, nelle scelte, tutti  i soggetti del territorio.

La certificazione ambientale del Parco
L’impegno del Parco per il turismo ecologico ha radici lontane: fu il primo in Europa ad ottenere la Certificazione ambientale Iso 14001 nel 2001, e nel 2012 ha visto riconfermata per la seconda volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile, che certifica il suo impegno per un turismo responsabile, rispettoso della biodiversità e dell’ambiente naturale.

La nascita del marchio Qualità Parco
Il marchio Qualità Parco nasce con l'obiettivo di attestare le strutture ricettive, scolastiche e produttive del territorio del Parco che lavorano nel rispetto dell’ambiente in cui si trovano. Nello specifico, gli alberghi, i campeggi e i garnì che fanno parte del gruppo Qualità Parco garantiscono ai loro ospiti una vacanza a ridotto impatto ambientale.

Le caratteristiche degli hotel ecologici
Ecco perché scegliere una struttura che aderisce a Qualità Parco significa scegliere di tutelare il Trentino e di tornare a trovarlo ogni volta così, come ve lo ricordate dalla vacanza passata.

Dal risparmio energetico alla gestione dei rifiuti, gli aderenti al gruppo Qualità Parco hanno un ampio ventaglio di possibilità per ridurre il loro impatto ambientale e promuovere un turismo ecologico:
 

Gestione energetica

Isolamento dell’edificio e delle finestre, installazione di sistemi di recupero del calore, limitazione delle temperature dell’acqua calda, scelta di illuminazione a led, sistemi di spegnimento automatico delle luci esensori di movimento collegati all’illuminazione delle aree comuni, installazione di impianti solari o fotovoltaici, caldaie a biomasse o biogas.

Emissioni

Controllo del rendimento degli impianti, riduzione dell’inquinamento luminoso esterno.

Risorse idriche

Contabilizzazione dell’acqua, installazione di temporizzatori o riduttori di flusso, installazione di dispositivi di arresto degli sciacquoni, raccolta di acqua piovana.

Gestione dei rifiuti

Raccolta differenziata in cucina e nelle aree comuni, raccolta differenziata in camera, contabilizzazione del rifiuto prodotto.

Prodotti pericolosi

Scelta di detergenti poco impattanti, stoccaggio sicuro dei prodotti pericolosi, controllo dei consumi dei detergenti e dei prodotti chimici, dosaggio automatico del detersivo delle lavastoviglie.

Valorizzazione delle tipicità e dei prodotti locali

Scelta di prodotti con imballaggi riciclabili, preferenza per prodotti biologici o tipici del Parco, scelta di prodotti caseari del Trentino, fornitura di acqua naturale in brocca a tavola, scelta di acque minerali del Trentino, scelta di prodotti confezionati non in monoporzioni, preferenza di tovaglioli, tovaglie in stoffa, carta igienica e salviette in carta riciclata certificata, scelta di uova provenienti da galline allevate all’aperto o di cibi preparati con alimenti di produzione propria.

Comunicazione agli ospiti

Diffusione di informazioni sul parco, sulle sue caratteristiche e la sua tutela e diffusione delle buone norme di comportamento come riportare i rifiuti in valle dopo le escursioni; incentivo all’ utilizzo dei mezzi pubblici; offerta di attività organizzate, messa a disposizione di biciclette o racchette da neve, organizzazione di iniziative specifiche per famiglie e per persone con handicap.
 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle novità dell'Associazione Qualità Parco: offerte, eventi, promozioni e nuove iniziative per la mobilità sostenibile nel Parco Adamello Brenta.